Plastron, davantino, sparato

Plastron è una parola francese che ha vari significati, in epoca medievale era una parte anteriore della corazza, e nel susseguirsi delle epoche e delle mode diventò lo sparato a piegoline della camicia elegante da uomo (a volte anche staccabile), in Italia era anche un fiocco ampio che fungeva da cravatta. In questa pagina ci occupiamo dei plastron preziosi che venivano inseriti sul corpetto degli abiti femminili per arricchirne il modello e la foggia. Potevano essere anche removibili per poter avere delle varianti nell’aspetto dell’abito. Il boom del plastron si ebbe nell’epoca vittoriana fino alla fine dell’800, doveva essere un inserto importante realizzato in seta satin o velluto, arricchito da merletti, perle, bottoni, nastri di raso o velluto, passamaneria e preziosi ricami.

 

Disegno per plastron con inserto e arricciature laterali di merletti

Plastron e polsino, merletto a fuselli con sete policrome, Jesurum & Company ( Venezia) 1880-1910, dono di Mrs. Henry W. Poett

© Fine Arts Museums of San Francisco

Plastron in sete policrome realizzato a fuselli dalle manifatture Jesurum di Pellestrina, 1885-1900

© Victoria and Albert Museum

Lavorazione con sete policrome

Davantino in filo d’argento realizzato a fuselli in Inghilterra, 1749-1750

Donato da Mrs R. Stock

© Victoria& Albert Museum, Londra

Plastron in lino merletto ad ago veneziano, XVII secolo –Punto a la rosa

Misura 17,7 × 10,7 cm Felton Bequest, 1964

© National Gallery of Victoria, Melbourne Australia

Merletto a fuselli, Sud della Germania fine XIX secolo, questo esemplare fa parte “The Nuttall Collection”, dono di Mrs. Magdalena Nuttall, 1908.

© Metropolitan Museum of Art, New York

Sprone in merletto fiammingo di Bruxelles°

Davantino e collo incorporato di foggia moderna con motivi a punto spitito, merletto a fuselli^

Due plastron in Merletto d’Irlanda all’uncinetto

Plastron coordinato con i polsini, merletto ad ago

Originale e moderno figurino per abito da passeggio, il corpetto ha incorporato il collare alla Bertha e due barbole che fungono da plastron, 1900. I fiocchi di perle che in questo caso sono proposte alla fine delle barbole, sono un preludio allo stile Liberty che aveva tra i suoi dettami le perle insieme a jais e strass.

Plastron in filet tratto da una rivista del 1906 “Pratical filet lace”

Figurino per abito da bambina con davantino in merletto di Teneriffe

Proposta di una rivista del 1883 in questo caso i due figurini presentano un plastron che prosegue verso il basso a formare un piccolo grembiule. Immancabilmente, a dare un tocco in più alla grazia delle dame, c’è sempre il ventaglio, oppure il  parasole e non dimentichiamo il  fazzolettino.

Disegno per plastron proposto da Peterson's Magazine, 1875

 

Nella prima metà del ‘700 Madame de Pompadour, favorita del re di Francia Luigi XV, lanciò la moda dei nastri degradanti sul davantino dell’abito accompagnato dal collarino con merletti, fiocchi, cammei, fiori, perle e frou-frou, il tutto ripreso nell’epoca vittoriana.

 

Catalogo newyorkese del 1890

Home page

                                                                                         

^http://gorbunov-lace.com

° Bobbin Lace and Pillow Lace Making Patterns, 1911

Il dipinto di Madame de Pompadour è stato eseguito da François Boucher e si trova al Museo Alte Pinakothek, Monaco, Germania.