Mundillo lace in Portorico

 

Irwin Offman "Le merlettaie- Puerto Rico", 1944

 

L'isola di Porto Rico è stata scoperta da Cristoforo Colombo, in seguito è stata governata per 400 anni dagli spagnoli e a seguire dagli Stati Uniti; attualmente è uno stato indipendente.

 

Il primo merletto in Portorico si chiamva "Torchon"(pizzo a trama grande o merletto del mendicante); presto però, questi grandi merletti vennero ritenuti di basso pregio, mentre oggi si realizzano merletti più raffinati e di piccole dimensioni, ricercati dai collezionisti.

 

Per realizzare il merletto si adoperano fuselli di varie foggie e vari tipi di legno.

 

Le zone dove il merletto è più diffuso, sono Moca, Aguadilla, Isabella e Aguada.

 

 

"Moca"

 

Moca (fondata nel 1772) è la capitale del merletto a fuselli. Non si sa di certo quando questa attività sia iniziata in questo paese, si presume verso la fine del XIX secolo inizi XX. La prima maestra di mundillo sembra essere stata spagnola, qualcuno però afferma che era francese.

Una delle prime merlettaie maestre si chiamava "Doña Tete".

Il filato con il quale si lavorava era il lino e proveniva dall'Arabia o dal Giappone.

Le prime insegnanti, in questo paese hanno prestato la loro opera insegnando alle giovani di buona famiglia che avevano la possibilità di pagarsi i corsi di apprendimento; questo sta ad indicare che le prime merlettaie frequentavano l'alta società.

A far cambiare le cose fu  la cessione del Portorico da parte degli spagnoli, agli Stati Uniti, così molte spagnole ritornarono alla Madre Patria. La divulgazione del merletto aveva comunque preso piede, grazie alle prime maestre merlettaie. Le donne mocane insegnarono alle loro figlie ed amiche, l'arte del merletto, senza distinzione di ceto sociale o economico.

 

Attualmente si possono trovare negozi che vendono sia il materiale per la lavorazione che i merletti stessi. Ci sono anche delle modiste che creano abiti da sposa, articoli per l'infanzia o per corredi, su ordinazione.  La richiesta di questi preziosi manufatti è sempre molto alta e le merlettaie lavorano a pieno ritmo. Da questa forma di artigianato, nella comunità mocana, dipende l'economia di  molte famiglie.

Ogni anno, verso il mese di giugno, si celebra l'anniversario di "Moca Capitale del merletto" con il "Festival del MUndillo", organizzato dal Centro Culturale di Moca.

Dal 1971 al 1973 era presidente di questa associazione Rosa Elewna, una esperta merlettaia che è stata registrata" Artigiana"nel 1978 , dall'Istituto della Cultura portoricana del Registro degli Artigiani.

Oggi è una grande disegnatrice ed insegna le tecniche fondamentali del disegno ed esecuzione del merletto all'università di Boricua.

Il suo merletto è stato esposto in Colombia, al Museo di storia naturale di New York.

Il suo sogno è quello di aprire un museo nel suo paese, il Porto Rico,  dove poter donare i suoi disegni e merletti.

 

 

 

Manifesto del festival del merletto, 2001

 

In questa città, c'è una esposizione di manufatti dell'epoca coloniale e si possono vedere dei vecchi merletti.

L'esposizione si trova presso  "L'Hacienda Enriqueta"

 

 

"Old San Juan" 

L'esploratore spagnolo Juan Ponce de Leòn ha fondato questa città nel 1521.

 Old San Juan è la capitale del Portorico , motore economico e politico dell'isola. Qui c'è il centro,"Folk Arts Center", presso il Convento Domenicano, dove si possono vedere le merlettaie al lavoro. In questo centro si possono avere informazioni sui luoghi dove vendono il merletto.

Ogni anno, in agosto si svolge l' "International Old Lacers Convention" dove si ha l'opportunità di conoscere l'antica tradizione del merletto.

 

 

"Isabela"

Nella città di Isabela, si tiene annualmente nel mese di aprile, il "Festival della Tessitura", dove si possono vedere le forme di artigianato legate all'intreccio dei fili.

 

 

"Aguadilla"

 Aguadilla è conosciuta per le sue spiagge( infatti si chiama "Il giardino dell'Atlantico"), i merletti e le merlettaie.

 

 

Ringraziamenti

 

ringrazio per la collaborazione Abigail Furey del sito:

http://www.fineprintcollecting.com/home.lasso

http://www.puertoricans.com/festival/moca/