Fanchon

Il copricapo allaFanchon” era una specie di cuffietta con barbole laterali, erano lunghe se si portavano sciolte e svolazzanti oppure annodate, corte invece per portarle appoggiate ai lati del volto. Potevano essere completamente in merletto, oppure in tessuto bordato di merletto e arricchito da nastri e intarsi di trina. Nell’immagine sottostante possiamo vedere un modello di fanchon con barbole corte e larghe, da appoggiare con delicatezza sul capo e incorniciare solo il volto.

Indicazione su come eseguire un fanchon in tulle nero ricamato, “La Mode illustrée: journal de la famille”. 1862

Fanchon francese a lunghe barbole in seta realizzato a fuselli, 1868. Collezione del Museo del Costume di Brooklyn al The Metropolitan Museum of Art, dono del  Brooklyn Museum nel 2009; dono di  Mrs. Charles C. Harris nel 1968.

© Metropolitan Museum, New York

Fanchon in lino, Belgio, metà XIX secolo. Collezione del Museo del Costume di Brooklyn al The Metropolitan Museum of Art, dono del  Brooklyn Museum nel 2009; Ella C. Woodward Memorial Fund, 1929.

© Metropolitan Museum, New York

Fanchon in tessuto con barbole lunghe sciolte. Sulle barbole e nella sommità del capo viene data indicazione di inserire dei tramezzi di trina. Imagine tratta dal magazine “THE YOUNG ENGLISHWOMAN”, 1860.

Leontine Fanchon, 1869 tratto da “THE YOUNG ENGLISHWOMAN”

In questo libro viene data l’lindicazione su come eseguire il copricapo: per il materiale si userà l’uncinetto e della lana Shetland color nero per il fondo, color rosso per le rose.

 

Home page