Centro Culturale di Atene- Kondoglou

Il Centro Culturale per l’occasione del Congresso dell’OIDFA ha organizzato una mostra dove si è potuta vedere tutta l’arte del merletto di Atene e delle isole greche. Le merlettaie greche hanno dato dimostrazione di professionalità e consapevolezza, che in quel momento stavano esponendo le loro opere al mondo intero. Con garbo modestia e conoscenza della lingua italiana ed inglese hanno saputo mettere a loro agio le ospiti “curiose” ed attente nel conoscere la realtà di un altro paese.

Erano presenti:

·         L’Associazione degli amici per la promozione e conservazione del merletto a fuselli di Creta” Cristina” (Cristina Koustouraki-Koukoulari), con i lavori di  tutte le studenti e insegnanti di merletto a fuselli di Creta , la tecnica torchon e il macramè. In programma c’erano anche alcune dimostrazioni delle giovanissime merlettaie dall’isola di Creta.

·         L’isola di Aegina con i loro fuselli e varie dimostrazioni.

·         L’isola di Salamina con  vari lavori, particolarmente gli scialli in filo dorato, in programma esibizioni delle giovani merlettaie.

·         L’isola di Chios con il merletto- mosaico.

·         Merletti in oro di Bolies e Thekes dal Museo Archeologico di Menidi.

·         L’isola di Ios con i suoi merletti.

·         La scuola di Macramè, FAROS.

·         La scuola della Municipalità di Glyfada con i merletti a fuselli di Creta e il macramè.

·         Messogia e Aacharnes con i suoi merletti.

 Come ospiti erano presenti:

·         La scuola merletti di Idrija.

·         L’isola di Cipro con i loro raffinati merletti.

 

Inizio del percorso della mostra:

 

Foto panoramiche

In questa piccola vetrina c’erano delle cose veramente preziose, osserviamole da vicino

Merletto “ bibila”, merletto ad ago realizzato senza alcun supporto solo con le mani l’ago ed il filo. I fiori sono tridimensionali e i grappoli d’uva sono veramente formati da palline rotonde.

Camicetta con collettino in bibila

  

Ecco le mani mentre realizzano questo pezzetto di Bibila

  

Le stesse mani mentre realizzano un merletto ad ago, molto similare all’ aemilia ars

Questa signora, indubbiamente è una grande ricamatrice, oltre al bibila e a questo quadrato ad ago, stava per portare a termine una tovaglia.

 

Qui c’era tutta l’esperienza di una ricamatrice e merlettaia: lo sfilato, l’handargher, il reticello antico, l’aemilia ars………….ma la tovaglia non era finita!

Tutte le opere  sopracitate, sono state realizzate e rappresentate dall’Isola di Cipro

Il merletto-mosaico dell’isola di Chios

  

Un’altra specialità greca è il merletto- mosaico: una sapiente mescolanza di vari tipi di merletti, accostati non a caso ma con gusto e fantasia. La tecnica prevede merletti fatti a mano, ciò non toglie che si possano mescolare anche merletti meccanici.

L’isola di Salamina

L’isola di Salamina è famosa per i suoi costumi e scialli realizzati a fuselli: attualmente con filo dorato, ma anticamente con filo d’oro.

Tombolo di Salamina con bordo in lavorazione

 

Particolari di scialli

Due bordi con frange per uno scialle

Costume di Salamina con bordo a ventagli, tecnica torchon, con filo in oro.

Particolare del merletto

Merlettaia di Salamina in costume tradizionale con il tombolo in mano

Greek lace

Antico scialle di Salamina

Chiusi in una teca c’erano questi due esemplari storici ricamati con oro e seta. Il primo ha un bordo in filo d’oro. Appartengono al Museo Archeologico di Menadi.

“ Athens Cow Parade 2006”

 

Lungo le vie di Atene c’erano in esposizione delle mucche, rappresentate in vari modi artistici.

Continua