Giuseppe Santolo Bonito

 

 

In questa immagine la maestra che si trova al centro del quadro, appoggia il braccio destro sopra il tombolo già preparato con il cartone del disegno, pronto per l’esecuzione della sua allieva.

 

 

 

“L’insegnante”, collezione Giardini Napoli

 

Bonito Giuseppe, nacque a Castellammare il primo novembre1707, da  Anastasia Grosso e Domenico Bonito. Pittore di stile Barocco, iniziò i suoi studi nel laboratorio di  Francesco Solimene a Napoli ricercando nei suoi primi lavori l’effetto dei contrasti di luci. A 23 anni eseguì dei lavori per la chiesa di S. Maria Maggiore della Pietrasanta a Napoli. Era un grande ritrattista e divenne pittore ufficiale alla Corte Borbonica di Carlo III nel 1750, venne nominato direttore dell’Accademia del Disegno a Napoli, nel 1753. Egli dipinse nel Monte di Pietà di Napoli, nella reggia di Portici e in quella di Caserta. Qui in particolare lasciò nel teatro lo sposalizio della Vergine  e nella cappella, la pala dell'Immacolata Concezione. Dipinse anche uno splendido quadro nell’ambasciata turca a Napoli.

Giuseppe morì il 19 maggio 1789 a Napoli.

 

 

Torna dipinti

 

Home page