Punto inglese

 

 

Il punto inglese ha la caratteristica di ricoprire grandi superfici di tessuto con piccoli motivi sparsi o raggruppati da creare volute delicate con effetto di trasparenza ed eleganza. Sono caratteristici i cerchietti, losanghe, disegni geometrici che assemblati creano disegni di fantasia. Tutti i contorni dei disegni vengono passati con una filza e poi ricamati a punto cordoncino, tutto il tessuto che si trova all’interno del disegno viene tagliato durante la lavorazione e trattenuto nel punto cordoncino. I cerchietti vengono realizzati creando un foro sul tessuto con un punteruolo e poi attorno si passa con un punto cordoncino.

 

 

Punto inglese e punto dischetti

Punto dischetti

Il disegno è semplice, ma l’effetto è molto fine. Si tratta di tanti cerchi accostati tra di loro che formano volute e giochi sinuosi. Il contorno del cerchio e le barrette che vengono create al centro come un ragnetto, vengono fatti a punto cordoncino: è un punto che richiede abilità nella tensione del filo. Alla fine si taglia tutto il tessuto che si trova al centro del cerchio e si lascia trasparire la sua lavorazione all’interno.

Il punto inglese sembra essere una tecnica relativamente recente, fine ‘800, prima di questa data non ho trovato dipinti o scritture che ne diano testimonianza. Nei primi ‘900 compaiono le prime riviste che la propongono.

Figuirino datato primi ‘900

 

 

 

Cappello realizzato con il punto inglese°

 

 

Oscar de la Renta, stilista attento alla raffinata spettacolarità dei suoi capi, ha presentato nella collezione primavera 2009 un abito interamente traforato con motivi a punto inglese, non è l’unico modello arricchito di questi motivi.

 

 

 

Torna ago

°http://www.agelesspatterns.com/girls_6.htm