I ragazzi e la poesia     

Queste 2 poesie sono state scritte dai ragazzi che hanno partecipato con vivo interesse al Concorso (bandito da CNA di Venezia, Ass. Culturale "El Leon in Moleca" e Assessorato alla Pubblica Istruzione di Venezia) legato alla "Mostra del merletto Veneziano", che si svolta a Mestre (dal 05-04-03 al 04 05 03 ).

Le classi sono : la IA e la 2A della Scuola Media Volpi di Favaro Veneto (VE), coordinate dalla Professoressa Francesca Scarpa.

Con la loro ricerca sul" Merletto Veneziano" si sono aggiudicati il I e il 2 premio

 

A sentire la leggenda

tramandata ormai da tempo 

ne sono piene le memorie

della gente di paese.

 

Si racconta che la bella

sconsolata e triste assai

dell'amato ormai lontano

perso ha la speme ormai.

 

Per l'Oriente lui partito,

Santa, detta, era la guerra

e del giovane crociato

 solo un'alga resta a lei.

 

Come pegno suo d'Amore

solo un'alga lui don,

ma per lei importante era

conservarla in un suo ricordo.

 

Questo cruccio suo amoroso

nell'ordito poi fin

sulla rete riproduce

e il miracolo appar.

                           (F.)

 

La Merlettaia

La merlettaia

come un ragno

paziente e laborioso

che tesse la sua tela.

 

Il suo mestiere

semplice a vedersi,

ma quanto lavoro si deve fare

se un'opera si deve apprezzare.

 

Oramai la tradizione si persa

ma ci sono delle persone

 a cui rimasta la passione,

e con pi di trenta fuselli san lavorare

e ad un caro san pensare.

 

Un merletto non solo

simbolo di bravura

 e di arte,

ma puo' anche raccontare

 una storia molto bella

e intensa.

 

L'unirsi dei fili pare

l'intrecciarsi di due anime

che si uniscono quasi pegno

di un immenso amore

tessuto in imperituro ricordo.

                                  (A.&F.)

 

Pagina seguente

Home page