1 –9 Settembre 2007, Rossano Veneto

 

di Fiore

 

Villa Caffo-Navarrini, proprietà del Comune di Rossano, ha abbracciato in questa mostra, un insieme di fresche e delicate trine, di leggiadri ricami, di originali trasparenze dove il sapore antico si mescola con la ricerca e l’innovazione. Troneggiava su tutti il reticello, ma anche gli sfilati composti, il filet e qualche spolverata di merletto a fuselli e all’uncinetto.

Quale migliore cornice poteva accogliere tutto questo! La settecentesca Villa Caffo rappresenta l’antico e l’attuale: a suo tempo le venne tributato l’appellativo di “dotta”, perché il suo proprietario era un uomo colto e amante della letteratura, oggi il Comune ne vorrebbe fare la sede della Biblioteca, ma la cosa più importatane è che dal novembre 2006 a maggio 2007, in questa sede si sono svolti i corsi di Reticello con Maria del Popolo.

Un gruppo formato da una decina di signore si è trovato al venerdì sera, per condividere una passione autentica e il piacere di stare in compagnia. Tra una chiacchiera e l’altra sono nati dei veri capolavori che sono stati esposti all’interno della mostra.

 

Durante la mostra, Raffaella Zandarin, una allieva di Maria del Popolo, mi ha spiegato come nascono i suoi lavori, le sue idee, e ha manifestato tutto il suo entusiasmo verso la ricerca del nuovo e la sperimentazione nell’assemblare il reticello con il filet. Devo dire che il suo intento è riuscito in modo splendido. La grande tovaglia che si trova al centro della fotografia sottostante è una sua opera.

Il 13 settembre 2007, il quotidiano Il Gazzettino, riportava questa notizia: ” A Villa Caffo Navarrini sono stati asportati alcuni centri ricamati a punto reticello antico, realizzati da una signora ed esposti all'interno dell'apposita mostra che ha chiuso i battenti domenica. La sparizione delle due vere e proprie opere d'arte, dal grande valore affettivo, con ogni probabilità si è verificata domenica, nonostante le cinque sorveglianti presenti. Amareggiate le organizzatrici.”

 

Una panoramica sulla mostra

 

Sopra questi tavoli, in primo piano si trovano i lavori delle allieve di Rossano Veneto

 

 

Particolari dei primi due lavori a sinistra

 

Particolare di una sfilatura rifinita con la tecnica del filet

 

 

 

 

 

Maria del Popolo ha presentato il suo secondo libro “ Reticello Antico e Filet, edito da Terra Ferma

 

Prefazione

Perché un nuovo libro di reticello antico? Ho ancora due buone ragioni.
La prima è la buona accoglienza che ha ricevuto il primo volume da parte di moltissime ricamatrici in tutta Italia; la seconda è
conseguenza della prima: moltissime delle ricamatrici che hanno visto il primo volume mi chiedono di continuare a fornire
nuovi spunti di lavoro dunque, con questo secondo volume, ho voluto rispondere a questa richiesta con nuove proposte e
spiegazioni. Spero di essere riuscita ad offrire alle amiche ricamatrici spunti di fantasia e creatività, che sono espressioni
dell’arte e quindi anche del ricamo, strumenti per realizzare opere che possano essere gratificanti per ciascuna e contribuire
alla crescita culturale di questa che è sempre stata considerata un’arte minore ma che in effetti, in talune sue espressioni,
non ha nulla da invidiare alle arti maggiori. È per questo scopo che ho voluto sviluppare nuove proposte e nuovi motivi a
reticello e introdurre in questo volume un’altra tecnica di ricamo: il filet, mescolando così nei lavori che presento le due
tecniche. Il mio personale augurio è che l’amore e la passione per il ricamo, che hanno guidato finora tante ricamatrici,
possano essere di esempio per quanti amano l’arte del ricamo nel fondamentale compito di salvaguardare e trasmettere
questa tradizione.
Non posso fare a meno di ringraziare le tante ricamatrici che mi hanno espresso la loro simpatia e riconoscenza e più ancora
le amiche-allieve, che sono sempre fonte di soddisfazioni e che condividono con me quasi quotidianamente la gioia e la
gratificazione del ricamare.

 

 

 

 

 

I testi e le foto sono dell’autrice

E’ vietata qualsiasi forma di riproduzione, anche parziale, di questa e di tutte le pagine del sito.

 

Continua mostra

 

Ritorna Reportage

 

Home page