Albania

 

    

 

 

Negozio merletti a Berat (courtesy Mr.Galen R Frysinger)

 

 

Le donne e le ragazze albanesi sono conosciute per i “qëndisje”, č il nostro punto croce, realizzato per decorare le loro dimore. Usando un piccolo telaio, conosciuto come un “vegël”, tessono delle coperte colorate e producono maglioni, calzini, guanti ed altri articoli, usando le lane, il cotone, gli acrilici e la pelliccia. E’ diffusa anche l’arte del merletto, che in albanese si chiama ”ounë me grep”, un’altra piccola, ma importante, fetta di tradizione di questo paese.

 

 

 

 

 

Vendita di merletti e ricami per le strade di Saranda (courtesy Mr.Galen R Frysinger)

 

 

Angela e Graham recatisi in Albania nel 1989 raccontano che a Saranda ci sono diverse signore che lungo i viali dove si passeggia e vicino agli hotel, vendono i loro merletti e ricami realizzati a mano con molta cura. Una coppia di sposi, ritornando da un loro viaggio in Albania, riportano la notizia  che ci sono diversi bambini molto giovani, che vendono i merletti per le strade e Maury Willman recatasi in quel paese nel 1996 ci testimonia che a Tirana, vicino alla sede dell’Albanian Women's Association , si trova un negozio di merletti.

 

Un altro elemento che lega l’Albania al merletto č il costume tradizionale ricco di ricami in fili d’oro e di sfarzosi merletti che ne ornano la scollatura o come quello di Saranda che ne borda le maniche.

 

Torna mondo

Home page

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

<<