“ Triennale del merletto ”

Cantù, 24 Novembre 2006- 28 Febbraio 2007

 

 

La Fondazione Uguccione Ranieri di Sorbello ha patrocinato  l’iniziativa “Le nuove industrie femminili italiane 1906-2006. Cent’anni tra ieri, oggi e domani”, in collaborazione con l’Unione Italiana Artisti Artigiani. Nell’ambito dell’iniziativa si colloca la “Prima mostra triennale internazionale del merletto, ricamo e arti applicate” di Cantù (CO), alla quale la Fondazione ha prestato un centrotavola e una striscia da tavolo.

 

Reportage di Rossella

Ciao a tutte come promesso vi racconto l'esperienza di Cantù.

Ho viaggiato con il treno, sono partita da Pescara alle 3.30 di notte ed ho toccato il suolo di Cantù alle 12.50 (fate un pò voi).

Mi sono stancata ma mi è piaciuto da morire.

Ho partecipato con un colletto da bambina ad uncinetto e chiacchierino al Concorso indetto da:

www.artidecorativeitaliane.it

di Perugia che nel frattempo ha costituito un'Associazione di Artisti-Artigiani:

www.uniarti.it

E' stata organizzata la I° Mostra Triennale del Merletto ospitata dal Comune di Cantù che rimarrà aperta fino a febbraio, quindi la premiazione dei partecipanti è stata fatta in occasione dell'inaugurazione di questa Mostra.

Alle 16.00 c'è stata la premiazione da parte del Sindaco di Cantù che ci ha consegnato un Attestato di Partecipazione, una penna in legno fatta dai maestri canturini del legno ed una spilla con il simbolo del Comune di Cantù.

Siamo poi andati a tagliare il nastro alla Mostra, l'abbiamo visitata (e non ci sono parole per descrivere i pezzi antichi ...) e c'è stato un ottimo buffet offerto dal Comune.

Al mattino dopo finalmente libere siamo andate alla Mostra Permanente del Mobile che lasciava senza parole per la bellezza dei capolavori esposti, poi alla Cooperativa del Merletto di Cantù che è scuola e negozio dal 1920 (e là ho comprato solo 2 disegni), poi in un'altro negozio che vende solo manufatti (altrettanto belli) ed anche là ho comprato 3 disegni, abbiamo visitato delle Chiese (bellissime) e strada facendo abbiamo incontrato un mercatino di beneficienza della Chiesa e là a prezzi inferiori rispetto ai negozi (proprio perchè i manufatti erano offerti per i Missionari di Cantù che operano nei paesi poveri del mondo) abbiamo fatto qualche acquisto:

-madonnine di profilo per quadretti

-angioletti di profilo per quadretti

-centrini

-palle di natale trasparenti con Natività.

Al pomeriggio siamo andate a visitare l'Accademia dei Merletti di Cantù di Flavia Tagliabue ed anche là ho preso 2 disegni.

Al mattino dopo siamo ripartite alla volta di Bergamo che abbiamo visitato (bella proprio) per ripartire definitivamente alle 15.40 alla volta di Pescara dove siamo arrivate alle 23.30.

In pratica mi sono stancata da morire, la pioggia e la nebbia ci hanno perseguitato ma è stato piacevole.

Spero di avervi fatte partecipi di questa bella esperienza.

ROSSELLA

 

 

Rossella e Filomena davanti ai loro collettini realizzati a chiacchierino

 

 

 

 

Alcune foto della mostra

 

  

 

Collezione di merletti ereditati da Marisa Giuliani di Napoli, inizio secolo

 

Tombolo francese, proprietà Geneviève Porpora

 

       

 

Velo nero

 

    

 

Cuffia e guanto in merletto

 

Disegno antico, fatto a mano

 

Particolare del disegno

 

 

Ringraziamenti

Si ringrazia Rossella per averci inviato impressioni e immagini su questa mostra.

 

 

 

Ritorna Lombardia

 

Home page