Engageantes

Madame de Pompadour, Francois Boucher 1759

Madame de Pompadour

Gli engagianti, dal francese engageantes, erano degli elementi dell’abito femminile apparsi nel XVII secolo sotto la reggenza di Luigi XIV e poi per tutto il XVIII secolo. Erano costituiti da strati di merletto e venivano attaccati alla fine della manica che terminava sopra il gomito, mettevano in risalto i movimenti delle candide braccia e delle mani, donando eleganza all’abito e grazia alla persona. Potevano essere a tre o a due volants, interamente di merletto oppure di mussola leggera ornata di merletto o finemente ricamata, a volte venivano arricchiti da nastri e fiocchi.  Dalla parte del gomito gli engagianti erano più lunghi, mentre dalla parte dell’incavo erano più corti per dare movimento al braccio, solitamente erano staccabili per poterli lavare o scambiare tra le varie toilette.

Engagianti inglesi di mussola ricamata, 1770

Donati nel 1998 da Catharine Breyer Van Bomel, Foundation Fund

© Metropolitan Museum, New York

Engagianti europei, XVIII secolo, mussola ricamata

Donati nel 1934 da Anna Thalman Bequest

© Metropolitan Museum, New York

Engagianti europei di lino, XVIII secolo

Donati al Met nel 1998 da Catharine Breyer Van Bomel Foundation Fund and Various Donors

© Metropolitan Museum, New York

Anne Hoare, 1757

Stourhead, Wiltshire, South West, National Trust

Maria Luisa di Borbone 1770

Mengs Anton Raphael, Museo del Prado

  Madame Charles Simon Favart, 1757

François Hubert Drouais

Maurice Quentin De La Tour

 

Anche nei tempi odierni questa forma di ornamento è tornato di moda specialmente nelle toilette delle grandi occasioni.

Matrimonio di Celin Dion con René Angélil

Famosi stilisti hanno riproposto questo modo di arricchire le maniche, come ad esempio Alexander McQueen nella sua collezione primavera-estate del 2005. Le engageantes  di pizzo sono staccabili.

 

 

Home page